Discussione 5 (personaggi nuovi)

Lettera del Rinascimento Bolognese

esprimi la tua preferenza (nominativi indicati in ordine alfabetico)

Stefano Aldrovandi
0
Nessun voto
Alfredo Cazzola
2
33%
Luca Cordero di Montezemolo
1
17%
Flavio Del Bono
3
50%
Bruno Filetti
0
Nessun voto
Francesca Menarini
0
Nessun voto
Fabio Roversi Monaco
0
Nessun voto
 
Voti totali : 6

Re: Discussione 5 (personaggi nuovi)

Messaggioda W Bologna! » 17 ottobre 2008, 7:31

Volare bassi o rasoterra è quello che si è fatto negli ultimi anni.
Io invece sono convinto che la politica debba puntare in alto, ideare e progettare opere rivoluzionarie non fini a se stesse ma che abbiano la finalità di innalzare la qualità della vita del cittadino. I rappezzi (o i voli bassi) sono sempre meno efficaci, perchè la camicia è lacera.
W Bologna!
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 4 ottobre 2008, 18:56

Re: Discussione 5 (personaggi nuovi)

Messaggioda fede976 » 17 ottobre 2008, 9:22

Beh, anch'io credo nell'importanza dei grandi progetti. Pur rispettando il giudizio altrui la stazione sinceramente non è ancora finita e quindi non ritengo possa essere portata come esempio.
L'unico grande progetto come qualità ma anche importanza a Bologna è stata la nuova sede comunale. Secondo me è stata una ottima opera e ne trarremo tutti i benefici. Oltretutto mi ha molto colpito il fatto che abbiano installato un Pistoletto all'ingresso, iniziativa veramente lodevole se si pensa che stiamo parlando di uffici pubblici:
http://bologna.repubblica.it/dettaglio/Pistoletto-porta-la-Love-Difference-in-Comune/1524835
Ce ne fossero di più di progetti come questo (e, mi permetto di dire, meno come quelli tipo la "porta Europa")

Per chi non conoscesse Pistoletto:
Michelangelo Pistoletto nasce a Biella nel 1933. Inizia a esporre nel 1955 e nel 1960 tiene la sua prima personale alla Galleria Galatea di Torino. La sua prima produzione pittorica è caratterizzata da una ricerca sull’autoritratto. Nel biennio 1961-1962 approda alla realizzazione dei Quadri specchianti, che includono direttamente nell’opera la presenza dello spettatore, la dimensione reale del tempo e riaprono inoltre la prospettiva, rovesciando quella rinascimentale chiusa dalle avanguardie del XX secolo. Con questi lavori Pistoletto raggiunge in breve riconoscimento e successo internazionali, che lo portano a realizzare, già nel corso degli anni Sessanta, mostre personali in prestigiose gallerie e musei in Europa e negli Stati Uniti. I Quadri specchianti costituiranno la base della sua successiva produzione artistica e riflessione teorica.
Tra il 1965 e il 1966 produce un insieme di lavori intitolati Oggetti in meno, considerati basilari per la nascita dell’Arte Povera, movimento artistico di cui Pistoletto è animatore e protagonista. A partire dal 1967 realizza, fuori dai tradizionali spazi espositivi, azioni che rappresentano le prime manifestazioni di quella “collaborazione creativa” che Pistoletto svilupperà nel corso dei decenni successivi, mettendo in relazione artisti provenienti da diverse discipline e settori sempre più ampi della società. Tra il 1975 e il 1976 realizza alla Galleria Stein di Torino un ciclo di dodici mostre consecutive, Le Stanze, il primo di una serie di complesi lavori articolati nell’arco di un anno, chiamati “continenti di tempo”, come Anno Bianco (1989) e Tartaruga Felice (1992). Nel 1978 tiene alla Galleria Persano di Torino una mostra nel corso della quale presenta due fondamentali direzioni della sua futura ricerca e produzione artistica: Divisione e moltiplicazione dello specchio e L’arte assume la religione. All’inizio degli anni Ottanta realizza una serie di sculture in poliuretano rigido, tradotte in marmo per la mostra personale del 1984 al Forte di Belvedere di Firenze. Dal 1985 al 1989 crea la serie di volumi “scuri” denominata Arte dello squallore. Nel corso degli anni Novanta, con Progetto Arte e con la creazione a Biella di Cittadellarte-Fondazione Pistoletto e dell’Università delle Idee, mette l’arte in relazione attiva con i diversi ambiti del tessuto sociale al fine di ispirare e produrre una trasformazione responsabile della società. Nel 2003 è insignito del Leone d’Oro alla Carriera alla Biennale di Venezia. Nel 2004 l'Università di Torino gli conferisce la laurea honoris causa in Scienze Politiche. In tale occasione l'artista annuncia quella che costituisce la fase più recente del suo lavoro, denominata Terzo Paradiso. Nel 2007 riceve a Gerusalemme il Wolf Foundation Prize in Arts, “per la sua carriera costantemente creativa come artista, educatore e attivatore, la cui instancabile intelligenza ha dato origine a forme d'arte premonitrici che contribuiscono ad una nuova comprensione del mondo”.

Il suo sito: http://www.pistoletto.it/
fede976
 
Messaggi: 380
Iscritto il: 4 ottobre 2008, 12:41

Re: Discussione 5 (personaggi nuovi)

Messaggioda eldarin » 17 ottobre 2008, 16:08

Cofferati, Guazzaloca, Vitali ognuno è un tassello del civis, chi lo ha "inventato", chi ha firmato contratti capestro con le aziende e chi lo sta realizzando, tutti ne parlano nulla pare cambiare..... Unipol ed il suo ecomostro, chi lo ha permesso ecc.... Passando al meno visibile la Sabiem che chiude per colpa di Cofferati che non mantiene le promesse di Guazzaloca sulla riqualificazione dell'area (riqualificazione tradotto in italiano significa vergognosa speculazione edilizia a danno della comunità). Cazzola che vede il piano regolatore (unica salvaguardia urbanistica alla qualità della vita) come una cartaccia da buttare nel camino.Tutta l'Italia gira così, come si dice all'inizio della discussione n° 1, IL PESCE PUZZA DALLA TESTA. Attualmente non esiste reale responsabilità ne politica ne imprenditoriale su sta robba. Morale, se i rossi favoriscono Unipol, Cazzola favorirà se stesso e gli amici suoi.... tutto in nome del Dio denaro ed in spregio del vivere civile e della qualità della vita. Mi pare, spero di sbagliare che in questo forum ci sia tanta gente vogliosa di costruire piramidi ma senza regole manco la cuccia per il cane verrà realizzata per il benessere del cane, ma solo per l'interesse di chi lo costruisce. Rimango del mio parere no responsabilità, no party! Volare bassi sino ad allora. E, mi raccomando vigilare sui piani regolatori!!
eldarin
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 16 ottobre 2008, 12:37

Re: Discussione 5 (personaggi nuovi)

Messaggioda fede976 » 17 ottobre 2008, 16:47

Gentile Eldarin, qui nessuno ha detto che le cose debbano essere fatte senza regole. Oltretutto siamo qui semplicemente per parlare ed esporre le nostre idee.
fede976
 
Messaggi: 380
Iscritto il: 4 ottobre 2008, 12:41

Re: Discussione 5 (personaggi nuovi)

Messaggioda eldarin » 17 ottobre 2008, 21:33

Scusate tutti se vi sembro eccessivamente polemico e/o provocatore la mia vuole essere una visione critica e disincantata della realtà che ci circonda, non vedo nelle personalità politiche e imprenditoriali locali nessuno che possa ispirare un minimo di fiducia, rossi, gialli, neri, blu o civici, imprenditori o coop sono talmente legati tra di loro da non dare al cittadino sufficienti garanzie di fiducia. Per quanto riguarda le regole i politici rossi fanno regole ad hoc per le coop e neri...... idem... I nomi proposti non mi fanno pensare al "bene del cittadino". Rimpiango i tempi andati in cui i politici facevano i politici e gli imprenditori gli imprenditori. idee e progetti ce ne sono tanti ma manca chi veramente li realizza per il bene del cittadino e nel rispetto delle regole. Sono pessimista lo so, ma mi piacerebbe tanto essere contraddetto, altrimenti perchè sarei qua.
eldarin
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 16 ottobre 2008, 12:37

Re: Discussione 5 (personaggi nuovi)

Messaggioda tribe21 » 23 ottobre 2008, 0:26

tribe21
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 6 ottobre 2008, 15:07

Re: Discussione 5 (personaggi nuovi)

Messaggioda Paolo Trevisani » 26 gennaio 2010, 14:43

Apriamo un nuovo sondaggio.
Chi potrebbero essere i prossimi candidati?
Ieri sera a Porta a Porta ho sentito anche ventilare un'ipotesi di Delbono bis, sempre che l'ipotesi di rinvio a giudizio cada nel nulla.
Analizzando la precendente lista, pochi candidati restano credibili e probabili.
Chi proponete?
Paolo Trevisani
 
Messaggi: 418
Iscritto il: 29 settembre 2008, 8:24

Precedente

Torna a Lettera aperta

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron