RISTORANTE MARCONI - SASSO MARCONI

In questa sezione trattiamo di un aspetto che ha reso Bologna famosa in tutto il mondo: La Gastronomia.
Troverete recensioni riguardanti ristoranti, osterie, trattorie, pizzerie, agriturismi, locande, gastronomie, rosticcerie, bar, self-service, fast food, fornai e tutte le altre attività che distribuiscono cibi e bevande, ovviamente esclusivamente esercizi che gravitano nel comprensorio di Bologna e provincia.
Potete integrare le recensioni con i vostri commenti o segnalarci realtà interessanti non ancora recensite scrivendoci a gastronomia@bolognesita.it

Moderatore: Paolo Trevisani

RISTORANTE MARCONI - SASSO MARCONI

Messaggioda Paolo Trevisani » 18 ottobre 2008, 12:20

RISTORANTE MARCONI

Valutazione: :D

Indirizzo: Via Porrettana 221 – Sasso Marconi (BO)
Tel: 051.846216
web: www.ristorantemarconi.it
e-mail: info@ristorantemarconi.it
Dettagli
carte di credito accettate: si
bancomat accettato: si
parcheggio: agevole/parcheggio privato
mappa: Google Maps

Apertura
PRANZOlunmarmergiovensabdom
SERAlunmarmergiovensabdom

Visitato in LUGLIO 2008 (sera)

RECENSIONE
Iniziamo dalle conclusioni: il “Marconi” è il ristorante che esprime la cucina più emozionante della nostra provincia, frutto dell’appassionato lavoro di team della famiglia Mazzucchelli al gran completo. Emozionante è la sensibilità con cui la “rossa” chef Aurora, supportata dal fidanzato Riccardo e dai genitori Mario e Maria, sforna fantasiose creazioni di rara finezza e sottile equilibrio, che solleticano palato e mente, sussurando delicate note aromatiche. “Piatti senza frontiere”, liberi dai limiti imposti dal territorio o dalla tipologia merceologica; pesce, carne, verdure, con il minimo comune denominatore dell’eccellente qualità, vengono lavorati con grande tecnica senza mai trascendere nel tecnicismo fine a se stesso. In sala, Massimo (grande “complice” di Aurora nell’ideazione dei piatti) e la moglie Barbara assicurano un servizio professionale, attento alle esigenze degli avventori accomodati in grandi tavoli, generosamente distanziati. La cucina ci predispone benevolmente, accogliendoci con un delizioso scampo crudo, tartara di tonno, uova di seppia e chip di melanzana. Prosegue il tourbillon delle sensazioni con dolci gamberi rossi, polvere ghiacciata di piselli e mousse di mortadella, trasaliamo sulla tartara di petto d’oca di Tolosa e zabaione al te nero affumicato. Libidinosi gli spaghetti mantecati con il corallo della capa santa, crudo di capa santa e triglia. Ci riportano ad una dimensione terrena i golosi tortelli ripieni di maialino di Mora Romagnola, fave, guanciale e ricotta di Seirass. Un tuffo nell’Adriatico e assaporiamo un impareggiabile rombo chiodato con melanzane al fumo. Spicchiamo il volo con il piccione, con petto brasato e coscio croccante, patata dolce e noce fresca sotto spirito. Superbi dessert per tutti i palati, ma adoriamo ricordare la completezza del raviolo di ananas e ricotta, con pinoli, uvetta e caviale di caffè Sidamo. La carta dei vini, rivela grande competenza e propone etichette nazionali ed estere tutt’altro che scontate. Potete chiudere con il miglior caffè della provincia, preparato sia in espresso che in infusione con il pressofiltro. Il conto? Consideratelo il biglietto d’ingresso per un grande spettacolo, 75 euro (bevande escluse) spesi senza alcun rimpianto, per vivere da protagonisti una delle migliori espressioni dall’arte culinaria contemporanea.


Valutazione: :D

Legenda valutazione
:cry: Smile triste – visita deludente
:| Smile bocca dritta – sufficiente
;) Smile abbozzo di sorriso - discreto
:) smile sorridente - buono
:D smile sorridente a denti scoperti - ottimo

Tipologia di Cucina: tradizionale/creativa/concettuale/pesce
Ambiente: elegante
Carta dei vini: Ottima scelta, ricarichi altalenanti
Caffè: ottima la selezione di caffè della torrefazioe Lelli, sia in espresso che in infusione
Servizio: professionale
Consigliato per: grandi occasioni
Note: gestione familiare
Fascia di prezzo: alta

Legenda fascia di prezzo
Economica = entro i 20 €
Media = 21-35 €
Medio-alta = 36 -50 €
Alta = oltre i 50 €
Nota: il conto si intende bevande escluse, comprensivo di antipasto, primo, secondo e dessert
Paolo Trevisani
 
Messaggi: 418
Iscritto il: 29 settembre 2008, 8:24

Re: RISTORANTE MARCONI - SASSO MARCONI

Messaggioda Antò » 21 ottobre 2008, 11:39

Io ci sono stato e devo ammettere di aver assaggiato il miglior scampo crudo della mia vita! Eccezionale anche la selezione di distillati.
Antò
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 21 ottobre 2008, 10:54

Re: RISTORANTE MARCONI - SASSO MARCONI

Messaggioda ghiottocurioso » 9 marzo 2009, 17:34

Non ci vado da anni (almeno 10). Una volta era un ristorante di solo pesce che faceva grigliate e similari.
So che ha cambiato filosofia e in parte gestione. Molti lo descrivono come uno dei migliori ristoranti della provincia.
Lo proverò quanto prima.
ghiottocurioso
 
Messaggi: 120
Iscritto il: 9 marzo 2009, 10:19

Re: RISTORANTE MARCONI - SASSO MARCONI

Messaggioda lamù » 9 marzo 2009, 17:56

Vacci!!! Assolutamente consigliato.
lamù
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 16 ottobre 2008, 9:18

Re: RISTORANTE MARCONI - SASSO MARCONI

Messaggioda ghiottocurioso » 10 marzo 2009, 12:31

Senz'altro!! Appena riesco...forse anche in settimana...mi avete messo curiosità... :?:
ghiottocurioso
 
Messaggi: 120
Iscritto il: 9 marzo 2009, 10:19

Re: RISTORANTE MARCONI - SASSO MARCONI

Messaggioda Paolo Trevisani » 2 agosto 2013, 13:49

VISITATO IN LUGLIO 2013 a pranzo
:D

Sono pochi i ristoranti che continuano a sorprendere ad ogni visita, spesso il ricordo di un ottimo pranzo è superiore alla realtà e le successive esperienze possono deludere. Ma il filone creativo del Ristorante Marconi è ancora lontano dall’esaurirsi, perché la chef Aurora e il maitre-sommelier Massimo Mazzucchelli sono sempre più motivati, preparati e sicuri di ciò che portano in tavola. Piccolo ritocco all’ambiente: diversa la tonalità delle pareti, ritinteggiate in grigio chiaro, in accordo con le tenui, suggestive opere di Elisa Bertaglia. La carta dei vini testimonia la passione e il lavoro di ricerca di Massimo: oltre 500 etichette, non solo le più blasonate espressioni dell’enologia italiana e francese, ma anche quelle piccole produzioni dei pionieri dell’enologia rampante, biologica e biodinamica. I ricarichi sono in linea con quelli degli altri ristoranti stellati e alla clientela è consentito portarsi il proprio vino senza nessun ricarico per il servizio. Il menu, di matrice creativa, è elaborato con materie prime di strepitosa qualità che restano centrali nel piatto, armonizzate dalle moderne tecniche di lavorazione e cottura, nonché dagli accostamenti fini e bilanciati. Tale matericità risulta evidente anche nelle moderne presentazioni che, spesso, risultano approssimative. Un delicato baccalà mantecato ci porta il saluto della cucina. Eccellente il prosieguo: “garusolo”, grano San Carlo e finocchietto selvatico e cervo carpaccio, lampone, albume ghiacciato alla colatura d'alici. Goloso il raviolo ripieno di Parmigiano Reggiano, lavanda, noce moscata e mandorle. Trionfa la semplicità nel maialino, coscia e cipolla. Tra i dessert, mai banali, nasturzio, piselli e fragole dall’orto di famiglia, e poi, più buono che bello, cioccolato, asparago, eucalipto e anice stellato, dolci non dolci, fresche preparazioni dalle aromaticità complesse a suggello di uno stimolante percorso gastronomico. Ottimo l’espresso della torrefazione Lelli. Servizio all’altezza. Bevande escluse: menu degustazione da 4 a 7 portate a 55/80 euro, alla carta 84 euro.
Paolo Trevisani
 
Messaggi: 418
Iscritto il: 29 settembre 2008, 8:24


Torna a Bologna La Grassa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron